Overblog
Editer l'article Suivre ce blog Administration + Créer mon blog
Pierre Mansat et les Alternatives

Pierre Mansat et les Alternatives

Sous ce titre style groupe de rock des années 60, se cache un blog consacré aux luttes émancipatrices, à la recherche du forum politico/social pour des alternatives, à la critique du système territorial français et à son évolution possible, aux luttes urbaines et au" Droit à la Ville", au Grand Paris, aux relations Paris/Banlieues; aux enjeux de la métropolisation, .......par Pierre Mansat, délégué général de La Ville en Commun, animateur de l'Association Maurice Audin

Roma: "PERIFERIE AL CENTRO" DISEGNA FUTURO ALTRA CITTÀ

Dans http://www.luiginieri.it/reg/news/news/news_item.asp?NewsID=177

TORBELLAMONACA, "PERIFERIE AL CENTRO" DISEGNA FUTURO ALTRA CITTÀ - lunedì 27 febbraio 2006 at 11.36 Presente al convegno anche l'assessore alle Periferie di Parigi, Pierre Mansat: "La situazione a Parigi è diversa - ha detto - perché ci sono zone nelle banlieue senza alcun servizio. Stiamo tentando d'intervenire riconoscendo il diritto alla mobilità cioè migliorando i trasporti fra centro e periferie affinché tutti possano accedere senza problemi ai servizi che offre la città. E poi sulla cultura che è elemento essenziale per garantire lo sviluppo solidale della città". "La periferia è il luogo della speranza e della trasformazione - ha detto l'assessore regionale al Bilancio Luigi Nieri - ma anche della rabbia ed è giusto che sia così perché ci vive l'80% della popolazione. In periferia vanno fatti interventi che producono un miglioramento tangibile della vita dei cittadini attraverso la partecipazione degli stessi. La partecipazione funziona da meccanismo preventivo rispetto a conflitti e disagi sociali che in un secondo momento potrebbero sconfinare in illegalità. Le banlieue parigine ci insegnano che dobbiamo attrezzarci politicamente, incrociare i dato relativi a popolazione residente e immigrata, dispersione scolastica, investimenti sociali e urbanistici, tassi di disoccupazione giovanile, tassi di devianza. Alla Regione abbiamo deciso di estendere la partecipazione anche all'economia e per la prima volta in una regione è stato approvato un regolamento che stabilisce norme per la partecipazione alle decisioni economiche e finanziarie. Solo per Roma è stato approntato un piano straordinario che stanzia 50 milioni di euro in tre anni per opere di urbanizzazione ma anche per la realizzazione di nuove iniziative sociali e culturali nelle periferie. Occasioni di socializzazione fatte non solo di eventi, ma anche di progetti e luoghi strutturati e permanenti nel tempo, vere e proprie case del quartiere che rendano tutti i cittadini partecipi della vita politica pubblica. E poi le infrastrutture con 500 milioni di euro per i prolungamenti delle metropolitane, la realizzazione di corsie preferenziali e di una rete di filobus. Ma io credo che esiste anche una periferia della periferia come il fenomeno del pendolarismo dimostra. E quando parliamo di riqualificazione dobbiamo pensare anche a questa se non vogliamo creare nuovi e preoccupanti fenomeni di emarginazione ed esclusione sociale". asv

Partager cet article

Repost0
Pour être informé des derniers articles, inscrivez vous :

Commenter cet article